Scomparso?

Over 25 million Italians have emigrated between 1861 and 1960 with a migration boom between 1871 and 1915 when over 13,5 million emigrants left the country for European and overseas destinations.
User avatar
eddydantes
Newbie
Newbie
Posts: 2
Joined: 15 Sep 2009, 15:28

Scomparso?

Postby eddydantes » 16 Sep 2009, 10:21

Gentili Signori,
mi rivolgo a voi per un consiglio dopo giorni di estenuante ricerca sul web. Con mia moglie stiamo cercando di avere notizie del suo bisnonno, tale Gennaro Pellino di cui sappiamo, grazie al sito di Ellis Island, che sbarcò a New York nel 1905, all'età di 32 anni, proveniente da Napoli, dichiarando che si sarebbe recato da un presunto cugino di nome Perisco Giovanni che abitava ad un indirizzo di New York che però risulta illegibile dal documento di sbarco (o quantomeno noi non ci siamo riusciti). Una volta giunto negli USA, del sig. Pellino si perde ogni traccia. Non abbiamo trovato nulla nemmeno nei siti di accesso ai censimenti. Potrebbe aver cambiato cognome, magari per qualche errore di trascrizione, forse. Potete darci qualche consiglio? Ve ne saremmo immensamente grati. Un cordiale saluto

User avatar
pink67
Master
Master
Posts: 4459
Joined: 25 Oct 2005, 00:00
Location: italia - liguria

Re: Scomparso?

Postby pink67 » 16 Sep 2009, 11:03

Benvenuti al forum! :D

L'indirizzo presso cui Gennaro si recava era 205 Mulberry street, che si trova nella Little Italy, a Manhattan... in un primo momento era stato dichiarato Mott Street, poi corretta.... si tratta comunque di due vie nella stessa zona...
Siete nel posto giusto per trovare notizie.... :wink:
Gennaro non ha piu' fatto avere notizie di sè dopo lo sbarco?
Laura

User avatar
ricbru
V.I.P.
V.I.P.
Posts: 1877
Joined: 04 Feb 2004, 00:00
Location: TRENTO - ITALY
Contact:

Re: Scomparso?

Postby ricbru » 16 Sep 2009, 11:30

Caro eddydantes,
benevenuto nel forum anche da parte mia.
Una soluzione alla tua richiesta si potrebbe trovare mandando una richiesta al Homeland Security di St. Louis, Missouri, e farsi mandare tutti i documenti e tutte le informazioni in merito al vostro Gennaro Pellino (si deve chiedere l' ICE complete file)
Tale richiesta deve essere scritta in inglese, e la risposta avviene in circa un anno - 18 mesi.
Considerando il fatto che Gennaro Pellino è emigrato intorno al 1905, questo vuol dire che la documentazione conservata presso tale ufficio potrebbe essere scarna o inesistente.
Spero di essere stato utile
saluti Riccardo Bruno

User avatar
pink67
Master
Master
Posts: 4459
Joined: 25 Oct 2005, 00:00
Location: italia - liguria

Re: Scomparso?

Postby pink67 » 16 Sep 2009, 12:33

non so se queste persone abbiano a che fare con la vostra ricerca ma, nel dubbio, preferisco farvi vedere cosa ho trovato:

Dal sito Ancestry.com:

New York Passenger Lists, 1820-1957
about Coueetta Cedesco
Name: Coueetta Cedesco CONCETTA TEDESCO
Arrival Date: 18 Sep 1905
Estimated Birth Year: abt 1866
Age: 39
Gender: Female
Port of Departure: Naples, Italy
Ethnicity/Race­/Nationality: Italian (South) (Italian)
Ship Name: Cretic
Search Ship Database: View the Cretic in the 'Passenger Ships and Images' database
Port of Arrival: New York, New York
Line: 1
Microfilm Serial: T715
Microfilm Roll: T715_621
Page Number: 35

immagine:
[img=http://img196.imageshack.us/img196/8634/tedescoconcetta1905arri.th.jpg]

Record of detained alien passenger:
[img=http://img32.imageshack.us/img32/8249/tedescococnetta1905page.th.jpg]


Quindi, Concetta Tedesco, di 39 anni, da Napoli, viaggiava assieme alla figlia Amelia di anni 18....raggiungeva il marito Gennaro Pellino a New York , in un primo tempo dichiara che il marito abita al 181 di Mulberry Street, mentre nella seconda immagine qui sopra dichiara che lo stesso abita al 250 di Mott Street .
Il secondo manifesto che ho postato si riferisce al "Record of Detained Alien Passenger" solitamente venivano "detenuti" le donne, i bambini piccoli fino a quando gli ispettori non avessero la certezza che in effetti esisteva qualcuno in America che potesse provvedere a loro....
Nota che Amelia Pellino dichiara che Gennaro è per lei "step-father", patrigno..

Laura

User avatar
eddydantes
Newbie
Newbie
Posts: 2
Joined: 15 Sep 2009, 15:28

Re: Scomparso?

Postby eddydantes » 17 Sep 2009, 07:34

Gentilissima Laura,
io e mia moglie ti ringraziamo molto per il tuo aiuto. I documenti ci lasciano però perplessi. A noi risulta che Gennaro Pellino aveva un'altra moglie, rimasta a Napoli e mai mossasi da lì, la bisnonna di mia moglie, cui il marito scrisse alcune lettere, andate poi perdute, per qualche anno. Dopodiché tale corrispondenza si interrompe e di Gennaro si perde ogni traccia. Le domande che sorgono, relativamente ai documenti da te trovati sono: Concetta Tedesco dichiara indirizzi diversi da quello di Gennaro (205 Mulberry street):come mai? E' possibile che abbia dichiarato il falso affermando di essere la moglie di Gennaro? Che tipo di ricerche le autorità facevano per appurare che gli immigrati dicessero il vero relativamente alle persone da cui si recavano? Potrebbe trattarsi di un'altro Gennaro Pellino? Perché di quest'ultimo, non troviamo traccia nei censimenti? Ho visto che per altre ricerche di persone è possibile accedere agli archivi relativi al richiamo alle armi, ma noi non ci siamo riusciti. Forse Gennaro, che pare sia della classe 1873, era troppo vecchio per la Prima Guerra Mondiale?
Ringraziamo anche Riccardo Bruno per la strada che ci ha indicato

User avatar
pink67
Master
Master
Posts: 4459
Joined: 25 Oct 2005, 00:00
Location: italia - liguria

Re: Scomparso?

Postby pink67 » 17 Sep 2009, 10:15

Prego!
avendo la sottoscrizione al sito a pagamento Ancestry.com ho "spulciato" parecchio ma non sono stata in grado di trovare altre "tracce" di Gennaro....
La storia che avete raccontato però è significativa e in un certo senso avrebbe la sua "spiegazione" motivata dallo sbarco di quella signora Concetta Tedesco.
Riguardo al fatto di come venissero fatti i controlli potete leggere qui:
http://www.ellisisland.org/genealogy/el ... istory.asp

Mi fa pensare il fatto che Concetta e la figlia Amelia fossero state detenute (per due giorni, consumarono due colazioni e due cene) in attesa che gli ispettori di immigrazione appurassero che realmente avessero qualcuno negli Stati Uniti in grado di provvedere a loro.... Forse mentirono sulla loro reale relazione con Gennaro?
Il nome di questa signora e di sua figlia non vi dicono nulla?
Riguardo agli indirizzi poi non mi formalizzerei piu' di tanto, nella Little Italy gli italiani vivevano ammassati in palazzi come formiche...

Se ci date la data precisa di nascita di Gennaro si può provare a cercare nei listamenti militari per la Prima Guerra... perchè dovettero listarsi fino ai nati del 1873

dal sito:
http://www.archives.gov/genealogy/milit ... istration/

During World War I there were three registrations. The first, on June 5, 1917, was for all men between the ages of 21 and 31. The second, on June 5, 1918, registered those who attained age 21 after June 5, 1917. (A supplemental registration was held on August 24, 1918, for those becoming 21 years old after June 5, 1918. This was included in the second registration.) The third registration was held on September 12, 1918, for men age 18 through 45.

Avete provato a chiedere al comune di Residenza se per caso sul suo atto di nascita fosse stata annotata la morte? Normalmente questo accade e per i nostri connazionali all'estero sono i consolati che comunicano il decesso al comune ...

Nel frattempo vi consiglio anche di cercare tra i databases di questo sito gratuito, specialmente per i decessi a New York dal 1891 al 1948:

http://www.italiangen.org/VRECLIST.stm

Certo se si trovasse almeno il censimento del 1910 :wink: ....
Domanda superflua ma... nessuno in famiglia sa dove Gennaro si era stabilito? New York e Little Italy spesso erano soltanto il punto di smistamento...... :)

Intando continuo a "spulciare" :D

Laura


Return to “Emigration, Immigration, Naturalization and Italian citizenship”

Who is online

Users browsing this forum: Google [Bot] and 1 guest